torna su
13/04/2021
13/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Conte conferma Cdm stasera: “Grave dubitare su mia imparzialità”

E invita la Lega a giudicare il suo operato nelle sedi ufficiali. Oltre al decreto sicurezza-bis si dovrebbe discutere anche del decreto famiglie di Di Maio

Avatar
di Redazione | 2019-05-20 20/05/2019 ore 12:40

E’ confermato il Consiglio dei ministri di stasera nel quale dovrebbero approdare il decreto sicurezza bis voluto da Salvini e il ‘decreto famiglie’ portato da Di Maio. Lo ha confermato il premier Conte che risponde agli attacchi: “Chi mi mette in discussione lo faccia nelle sedi ufficiali”.

“C’è una grammatica costituzionale: se si mette in dubbio l’imparzialità e l’operato del presidente del Consiglio si mette in discussione anche l’azione di governo e allora bisogna farlo in base a percorsi chiari e trasparenti. Le sedi ufficiali sono innanzitutto il Consiglio dei ministro e in prospettiva anche il Parlamento. Non possiamo accettare allusioni, insinuazioni affidate alla stampa con una mezza intervista, un mezzo video su facebook. Chi lo fa se ne assuma conseguentemente la responsabilità”. Così il premier Conte, in riferimento a un’intervista del sottosegretario della Lega Giancarlo Giorgetti che lo accusava di parteggiare per il M5s.

Luigi Di Maio intanto conferma che porterà in Cdm “il decreto per un miliardo di euro per aiuti alle famiglie”. Salvini da parte sua si dice “pronto” alla riunione e si augura che non ci saranno scontri sul dl sicurezza.

Gli esperti dei diritti umani dell’Onu ribadiscono invece la loro posizione fortemente negativa, invitando il governo a bloccare il provvedimento. E Salvini ribatte: “Burocrati tifosi dell’immigrazione di massa”.

 

Stampa
tagscdm, conte

A proposito dell'autore

Avatar
25278 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014