torna su
26/09/2020
26/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Coronavirus, una pizza per due: pace fatta tra Italia e Francia

Dopo le polemiche esplose per il video satirico che Canal Plus aveva diffuso – e poi ritirato con scuse – sulla pizza al coronavirus

Avatar
di Redazione | 2020-03-5 5/03/2020 ore 9:45

Una pizza per due. E per firmare simbolicamente la pace tra Italia e Francia dopo le polemiche esplose per il video "satirico" che Canal Plus aveva diffuso - e poi ritirato con scuse - sulla pizza al coronavirus. Le foto del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e dell'ambasciatore francese a Roma, Christian Masset.

Una pizza per due. E per firmare simbolicamente la pace tra Italia e Francia dopo le polemiche esplose per il video satirico che Canal Plus aveva diffuso – e poi ritirato con scuse – sulla pizza al coronavirus. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e l’ambasciatore francese a Roma, Christian Masset, si sono incontrati in una pizzeria del centro su invito di Di Maio che Masset ha volentieri accettato. Dopo foto e video, ministro e ambasciatore si sono seduti a un tavolo del locale – in piazza Augusto Imperatore – dove hanno mangiato pizza e hanno intrattenuto una breve e informale conversazione.

 

 

Il governo francese si era già ieri dissociato dalla trasmissione del video da parte di Canal+ in cui si vedeva un pizzaiolo tossire e starnutire su una pizza appena sfornata. Anche la tv privata francese aveva presentato le sue scuse e aveva ritirato dal suo sito web il filmato che, comunque, era andato in onda e aveva provocato le proteste del ministero degli Esteri italiano e di esponenti politici di maggioranza e opposizione.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23747 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014