torna su
23/09/2020
23/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

++Chiusura Discoteche, nessuna deroga ++

Stretta del governo sulla movida: chiuse le discoteche e mascherine obbligatorie all’aperto dalle 18 alle 6. Ok delle Regioni

Avatar
di Redazione | 2020-08-16 16/08/2020 ore 19:55

All’incontro, iniziato alle 16.30 e convocato dal ministro Boccia, hanno partecipato anche i ministri Speranza e Patuanelli: nessuna possibilità di deroga alla “sospensione” già stabilita dal Dpcm del 7 agosto e ai gestori dei locali notturni andranno contributi economici. Il ministro degli Affari Regionali: “Dobbiamo restare uno dei Paesi più sicuri attraverso i sacrifici”. Patuanelli: “Danno grosso al settore, ma non ci sono alternative”. Lopalco: “Non abbassare la guardia, siamo ai focolai d’innesco della seconda ondata. Bisogna bloccarli”

Tutte le discoteche dovranno restare chiuse, le Regioni non potranno derogare alla decisione del governo e agli operatori del settore verranno riconosciuti contributi economici – inseriti già nel decreto Agosto – per la fine anticipata della stagione. E arriva anche una stretta sulle mascherine nei luoghi della movida.

È questa la decisione, come riporta  Il fatto quotidiano.it maturata nel corso del vertice tra il governo e le Regioni, convocata dal ministro Francesco Boccia, alla luce dei dati del contagio (leggi il bollettino del 16 agosto) e delle immagini arrivate dalle sale da ballo dalla Riviera Romagnola alla Puglia nel week di Ferragosto. Ministri e governatori si sono riuniti alle 16.30 in videoconferenza per discutere, dopo il nulla di fatto di tre giorni fa, e tutti i governatori – a quanto apprende da fonti regionali Ilfattoquotidiano.it – si sono trovati d’accordo con la linea dell’esecutivo. Dubbi – ma si adegueranno – sono stati espressi solo da Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia e Puglia. Emiliano avrebbe difeso l’apertura delle discoteche, Marsilio ha spiegato di non avvertire in Abruzzo il tema discoteche, mentre Fedriga ha chiesto misure nazionali contro tutti gli assembramenti e non solo per una categoria. Non solo: dalle 18 alle 6 del mattino sarà obbligatorio indossare mascherine nei luoghi e locali aperti al pubblico e nei luoghi in cui è più facile che si creino assembramenti.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23722 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014