torna su
01/10/2020
01/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Coronavirus. Il Vaticano corre ai ripari, il Papa fa il tampone?

Aumentano le precauzioni sanitarie attorno a Francesco. In Vaticano salta il convegno sul patto per l’educazione globale

2020-03-3 3/03/2020 ore 14:47

In Vaticano sono aumentati i controlli per evitare che il Coronavirus si diffonda. E nei giorni scorsi lo stesso Papa Francesco aveva accusato un forte raffreddore, tanto che alla processione del mercoledì delle Ceneri era apparso molto costipato. Oggi il Messaggero scrive che Francesco avrebbe fatto tutte le analisi necessarie, compreso il tampone, per scongiurare il pericolo di un’infezione. Probabile, considerato i continui contatti di Francesco con i fedeli e il fatto che da giovane fu operato ai polmoni.

Il Vaticano non conferma né smentisce. Segno, come è da tradizione, che comunque sono aumentate le precauzioni sanitarie per il Papa. La sua età, il fatto che negli ultimi mesi sia apparso affaticato hanno fatto aumentare i controlli sanitari, nonostante Bergoglio tenda a sottovalutare i normali malanni.

L’allerta rimane alta. In seguito all’emergenza coronavirus, e’ stato rinviato il ‘Global Compact on Education’, incontro promosso da Papa Francesco per ravvivare l’impegno per e con le giovani generazioni: avra’ luogo tra l’11 e il 18 ottobre 2020 e l’adesione al Patto sara’ siglata il 15 ottobre. L’evento, affidato alla Congregazione per l’Educazione Cattolica, avrebbe dovuto aver luogo il prossimo 14 maggio, con una serie di appuntamenti complementari tra il 10 e il 17 maggio. 

Nei giorni passati era stato annullato l’incontro Economy of Francesco, in programma a fine marzo. Francesco poi ha saltato gli esercizi spirituali con la Curia ad Ariccia, cosa abbastanza singolare considerato che questo tradizionale appuntamento si svolge a pochi chilometri da Roma e in una casa religiosa, dunque sotto stretto controllo medico.

In un video messaggi alle comunità cattoliche di tutto il mondo, il Papa ha chiedo: “Che tipo di mondo vogliamo lasciare a coloro che ci succedono, ai bambini che stanno crescendo? (cfr. Laudato si’, 160). Motivato da questa domanda, vorrei invitarvi a partecipare alla Settimana Laudato si’, dal 16 al 24 maggio 2020. E’ una campagna globale in occasione del 5/o anniversario della Lettera Enciclica Laudato si’ sulla cura della casa comune”.

Stampa

tagsPapa, vaticano
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014