Golar Tundra a Piombino, Urso: “Con rigassificatori azzerata dipendenza da Russia”

Quando arriverà "l'altra nave a Ravenna completeremo la nostra autonomia"

Con l’arrivo della nave rigassificatore Golar Tundra davanti alla costa di Piombino, in Toscana, è “rispettato il cronoprogramma per consentire al nostro Paese di liberarsi del tutto, entro quest’anno, dalla dipendenza del gas russo”. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ai microfoni di Radio24.

Quando arriverà “l’altra nave a Ravenna – ha aggiunto – azzereremo del tutto la dipendenza. Siamo già passati dal 40% di import di gas dalla Russia nel 2021 al 16% dello scorso anno. Con queste navi completeremo la nostra autonomia, anche grazie agli accordi fatti con l’Algeria” e quelli del “raddoppio del Tap dall’Azerbaigian” e alla riapertura “dello storico gasdotto dalla Libia” e al gas “che potrà arrivare dal Mediterraneo orientale”.

Con un “inverno più mite del previsto, con un accordo in Europa sul price cap” e con “gli stoccaggi dello scorso anno che sono sufficientemente pieni”, sul prezzo del gas “non ci sono allarmi in vista” ha poi spiegato Urso.

Oggi il prezzo del gas è in netto calo. Al Ttf di Amsterdam, i future sulle consegne di aprile si attestano a 40 euro/Mwh, in diminuzione del 6,67%.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014