Oscar, intitolata ad autostrada italiana A24 produzione ‘Everything Everywhere All at Once’

L'aneddoto rivelato da Andrea Romeo nella Notte degli Oscar

C’è un aneddoto che riguarda l’Italia dietro la società di produzione che ha trionfato agli Oscar con ‘Everything Everywhere All at Once’. La A24, società di produzione e distribuzione fondata nel 2012 da Daniel Katz, David Fenkel e John Hodges, che ha prodotto il film dei Daniels (la coppia di registi formata da Daniel Kwan e Daniel Scheinert) insieme ai fratelli Anthony e Joseph Russo, deve il suo nome all’omonima autostrada italiana (che collega Roma a Teramo, passando per L’Aquila), dove i fondatori viaggiavano quando ebbero l’idea di crearla. A rivelarlo, durante la diretta della Notte degli Oscar su Sky e Tv8, è stato il distributore italiano di ‘Everything Everywhere All at Once’, Andrea Romeo fondatore e direttore editoriale di I Wonder Pictures.

La A24, che ha sede a a Manhattan, è diventata in 10 anni una società di culto nel cinema indipendente Usa. ‘Everything Everywhere All at Once’, con cui hanno trionfato agli Oscar, è solo la punta di diamante di una società di produzione che ha lavorato anche a ‘The Whale’ (il film che questa notte è valso l’Oscar al miglior attore protagonista a Brendan Fraser) e che era dietro anche a un altro titolo che era andato benissimo agli Academy Award due anni fa, ‘Minari’, in grado di ottenere sei nomination pesanti (tra cui film e regia) e aggiudicarsi il premio per la miglior attrice non protagonista, Youn Yuh-jung. Inoltre, A24 ha lavorato pure su ‘Moonlight’, miglior film agli Oscar 2017, l’anno dello scambio di buste con ‘La La Land’.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014