Riforma pensioni Francia, ancora proteste e scontri

Manifestazioni a Parigi, Rennes, Montpellier. Giovedì il paese in piazza

Ancora proteste in Francia per contestare la riforma delle pensioni, approvata dal governo di Parigi scavalcando il Parlamento, che innalza a 64 anni l’età pensionabile. In particolare a Parigi, in Place de la République, si sono registrati scontri tra i manifestanti e la polizia, che ha lanciato gas lacrimogeni per disperdere la folla come riporta Le Figaro.

Quasi 1.500 manifestanti hanno marciato anche a Rennes, come riferisce Ouest France spiegando che nella località sono stati appiccati alcuni incendi. Manifestazione spontanea anche a Montpellier, dove sono state erette alcune barricate che poi sono state date alle fiamme. Incendi anche nel centro della città di Lille.

La protesta vivrà un’altra giornata rovente giovedì, quando tra i 600mila e gli 800mila manifestanti sono attesi in piazza in tutta la Francia, come scrive Le Figaro citando stime dell’intelligence e spiegando che solo a Parigi si prevedono dai 40.000 ai 70.000 manifestanti. A partecipare alla protesta nella capitale francese potrebbero essere, riferiscono le fonti, tra i 400 e i 600 gilet gialli e dai 400 ai 600 ‘elementi radicali’.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014