TikTok e sicurezza, anche la Nuova Zelanda lo vieta

Al bando per i dispositivi tecnologici in uso dai parlamentari

La Nuova Zelanda mette al bando TikTok a partire dal 31 marzo per i dispositivi tecnologici in uso dai parlamentari a causa di problemi di sicurezza. In particolare l’app sarà vietata su tutti i mezzi con accesso alla rete parlamentare della Nuova Zelanda. TikTok, di proprietà della cinese ByteDance, è già stata vietata per i dispositivi del governo in Canada, Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti. La decisione, ha voluto sottolineare oggi il responsabile del servizio parlamentare Rafael Gonzalez-Montero, è stata presa seguendo i consigli degli esperti di sicurezza informatica.

Leggi anche

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014