Ucraina, Kiev: riportati indietro 15 bambini deportati in Russia

Sono in tutto 308 i minori riportati in patria ma oltre 16mila bambini sono stati prelevati dalle zone occupate

Le autorità di Kiev hanno annunciato di essere riusciti a riportare in patria 15 bambini che erano stati deportati in Russia. I minori sono tornati assieme alle madri o ai tutori. Lo ha annunciato su Telegram il commissario del parlamento ucraino per i diritti umani, Dmytro Lubinets, spiegando che i bambini sono originari da aree degli oblast di Kharkiv e Kherson, occupate all’inizio dell’invasione. Al momento, ha aggiunto, sono in tutto 308 i minori riportati in Ucraina dalla Russia.

Leggi anche

La Corte penale internazionale (Cpi) ha emesso un mandato di cattura contro il presidente russo Vladimir Putin e la commissaria russa per i diritti dei bambini, Maria Lvova-Belova, con l’accusa di crimini di guerra per aver deportato illegalmente bambini ucraini in Russia. Secondo Kiev, oltre 16mila bambini sono stati prelevati dalle zone occupate e portati in Russia dove spesso vengono dati in adozione.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna