Usa, si ribaltano due barche: 8 morti a San Diego

Le imbarcazioni forse utilizzate per il traffico di esseri umani

Almeno otto persone sono morte dopo che due barche si sono capovolte al largo della costa della California. Lo hanno riferito i servizi di emergenza statunitensi, precisando che le due imbarcazioni si sono ribaltate al largo di Black’s Beach, a San Diego. Secondo le prime informazioni, otto persone sono arrivate a riva, mentre di altre 8 si sarebbero perse le tracce.

Il capo dei bagnini di San Diego, James Gartland, l’ha definita una delle peggiori tragedie di contrabbando marittimo dello Stato, mentre funzionari locali hanno affermato di non conoscere la nazionalità delle vittime, ma erano tutti adulti. I soccorritori hanno trovato due barche ribaltate con corpi sparsi su un’area di circa 350 metri. Non è chiaro cosa abbia causato l’incidente, ma Gartland ha descritto l’area come “pericolosa” a causa dei banchi di sabbia e delle correnti di risacca. I soccorritori non hanno trovato alcun sopravvissuto, ma alcuni potrebbero aver lasciato la spiaggia prima dell’arrivo dei servizi di emergenza, ha suggerito.

James Spitler, un comandante della Guardia Costiera di San Diego, ha detto che una piccola barca che trasportava più passeggeri “si è ribaltata nella risacca”, mentre l’altra è riuscita a raggiungere la riva. Ha descritto l’incidente come una tragedia e ha detto: “Non si tratta necessariamente di persone che cercano di trovare una vita migliore. Potrebbe essere invece gente fatta arrivare in California da un’organizzazione criminale transnazionale per contrabbandare persone negli Stati Uniti. “Queste persone sono spesso oggetto di traffico di manodopera e traffico sessuale”.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014