Abusi chierichetti Papa, Pg chiede 6 e 4 anni per imputati

Promotore di Giustizia, "atti di violenza, non cose di ragazzi'

(ANSA) – CITTA DEL VATICANO, 15 LUG – Sei anni di reclusione per don Gabriele Martinelli, 29 anni, per atti di violenza carnale aggravata e atti di libidine aggravati, e quattro anni per don Enrico Radice, 71 anni, per favoreggiamento. Sono le richieste di condanna del Promotore di Giustizia, nell’udienza che si è svolta oggi nel Tribunale vaticano nell’ambito dei presunti abusi nel Preseminario San Pio X, gestito dall’Opera don Folci della diocesi di Como, che ospita i cosiddetti ‘chierichetti del Papa’. Un processo parallelo per gli stessi fatti è aperto anche al Tribunale di Roma.
    Si è trattato di veri e propri “atti di violenza e non di “cose di ragazzi”. Questa la premessa del Promotore di Giustizia vaticano, Roberto Zannotti, che ha chiesto la condanna dei due imputati. Pene ridotte per Martinelli perché nel primo periodo al quale risalgono i fatti dei quali è imputato era minorenne.
    Per il legale della vittima il processo è “la punta di un iceberg”. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna