Aula Senato dice no a parità genere in linguaggio ufficiale

No declinazione maschile femminile in testi istituzionali

(ANSA) – ROMA, 27 LUG – L’Aula del Senato respinge l’emendamento della senatrice Maiorino che chiedeva la possibilità di adottare la differenza di genere nella comunicazione istituzionale scritta. La proposta ottiene 152 voti favorevoli non sufficienti a raggiunge la maggioranza assoluta necessaria per quasta votazione.
    Molte le contestazioni procedurali in Aula, soprattutto da parte del M5s, ma la presidente Casellati taglia corto e le definisce proteste “pretestuose e inaccettabili”, i senatori, precisa “dovrebbero conoscere le regole”. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014