Cisgiordania: 15 Paesi Ue, Israele fermi piano 4mila case

Tra cui Francia, Germania e Italia, 'profondamente preoccupati'

(ANSA) – ROMA, 13 MAG – Quindici paesi europei, tra cui Italia, Francia, Germania, chiedono a Israele di riconsiderare un progetto per costruire più di 4.000 case in Cisgiordania.
    “Siamo profondamente preoccupati per la decisione del Consiglio di pianificazione israeliano di avanzare piani per la costruzione di oltre 4.000 unità abitative in Cisgiordania.
    Chiediamo alle autorità israeliane di revocare questa decisione”, hanno scritto i ministri degli esteri dei quindici Paesi in un comunicato congiunto, chiedendo agli israeliani “di non procedere con le previste demolizioni o espulsioni, in particolare a Masafer Yatta”. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna