Diario del Cammino, 4 ragazzi e 170 km per ripartire

Bolsena-Roma in 7 giorni per giovani alla messa in prova

(ANSA) – ROMA, 22 GIU – Ha preso il via ieri la terza fase del progetto pilota ideato e realizzato dalla onlus Setting in Cammino in collaborazione con il CGM (Centro Giustizia Minorile per il Lazio, Abruzzo e Molise – Ministero di Giustizia), l’USSM di Roma (Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni di Roma), il Tribunale per i Minorenni di Roma. Il progetto, patrocinato dalla Regione Lazio e finanziato dal Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunita’ – Ministero di Giustizia, cofinanziato dalla Associazione Costruire Percorsi e dalla Confraternita di San Jacopo del Compostela. Il progetto si svolgerà dal 21 al 27 giugno 2021, una settimana in cui 4 giovani autori di reato in affidamento in prova dal Tribunale per i Minorenni di Roma accompagnati da due operatori saranno impegnati in una esperienza di cammino lungo la Via Francigena del Lazio, da Bolsena a Roma.
    Qui un piccolo Diario di cammino di quattro ragazzi che percorrendo 140 chilometri in 7 giorni cercheranno di elaborare il passato guardando al futuro. 21 giugno: Francesco: “Lo zaino, per una settimana, è la nostra casa…
    Cosa è essenziale? Cosa rappresenta un peso superfluo? Aiutare e offrire aiuto, ci rende umani, ci consente di conscere i nostri limiti . La tappa di oggi ha costeggiato il lago, è stata dura perché ci siamo alzati molto presto per partire da Roma, ma ce l’abbiamo fatta!”.
    Federico: “Mi ha colpito la generosità dei miei compagni di cammino nell’avermi dato la loro acqua nel momento del bisogno.
    Mi ha colpito vedere che si offrivano di tenere i pesi dei compagni di viaggio in difficoltà”.
    Giulio: “Il mio obiettivo è arrivare a Roma e riconoscere che ce l’ho fatta! Per me è la prima volta che vivo questa esperienza e mi accorgo che non ce la farei a farlo se fossi da solo. Gli altri sono importanti”.
    Karim: “Mi ha colpito la fatica che ho fatto, avevo una spalla dolorante…. a me di solito non piace farmi aiutare ma quando mi hai tenuto lo zaino, mi sono sentito meglio e alleggerito, mi sono sentito piu libero e con meno pesi… il mio obiettivo è trovare richezza in questa esperienza ed il tesoro che cerco, nella mia vita, è la capacità di costanza. In questo cammino mi sento con le braccia aperte, desideroso di ricevere! “. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna