Difesa Palamara chiede assoluzione per troncone rivelazione

Per legali "inutile approfondimento dibattimentale"

(ANSA) – PERUGIA, 12 LUG – L’assoluzione dell’ex magistrato romano Luca Palamara è stata chiesta dalla sua difesa nel corso dell’udienza preliminare in corso a Perugia che coinvolge anche l’ex sostituto procuratore di Roma, Stefano Rocco Fava. I due sono accusati, a vario titolo, di concorso in rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio, accesso abusivo al sistema informatico e abuso d’ufficio.
    “Abbiamo chiesto assoluzione perché i fatti non sussistono convinti dell’inutilità di un approfondimento dibattimentale” ha detto al termine il difensore di Palamara, l’avvocato Benedetto Buratti.
    Per l’ex consigliere del Csm e per Fava la procura di Perugia ha invece chiesto il rinvio a giudizio.
    L’udienza preliminare è stata quindi rinviata al 21 luglio prossimo per la decisione. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna