Mafia:voto di scambio a Latina per comunali 2016, due arresti

Indagato europarlamentare Lega Adinolfi

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – Due arresti a Latina per scambio elettorale politico mafioso. Per lo stesso reato è indagato anche l’europarlamentare della Lega Matteo Adinolfi nell’inchiesta della Dda di Roma. Polizia e carabinieri hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Roma su richiesta della Dda capitolina. Le misure riguardano un imprenditore, Raffaele Del Prete, che opera nel settore dei rifiuti, e un suo collaboratore. Secondo l’accusa in occasione delle elezioni amministrative del 2016 a Latina i due, previo pagamento di una somma di 45 mila euro a membri del clan Di Silvio, hanno assicurato l’aggiudicazione di almeno duecento voti al capolista candidato nella lista “Noi con Salvini”, nei quartieri di influenza del clan. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna