“Operazione decoro Stazione Tiburtina”, sgombero presidio Baobab

Associazione, "fioriere anti-uomo" contro giacigli senzatetto

(ANSA) – ROMA, 14 LUG – Al via questa mattina le operazioni per ripristinare il decoro, la fruibilità e la sicurezza dell’area del Piazzale Spadolini vicino la Stazione Tiburtina. In campo Roma Capitale, Prefettura, Questura, Municipio IV, Grandi Stazioni Rail e Rete Ferroviaria Italiana, Ama, Atac, Servizio Giardini e forze dell’ordine. E’ quanto fa sapere il Campidoglio. Questa mattina è iniziato lo sgombero dei giacigli di fortuna e la pulizia sia della zona di ingresso dello scalo ferroviario sia dei campi adiacenti. Il Servizio Giardini invece effettuerà la bonifica vegetazionale e lo sfalcio nelle aree verdi. Sarà anche avviata la realizzazione di nuova segnaletica orizzontale e verticale, la predisposizione di postazioni per car e bike sharing e per i monopattini e di parapedonali per delimitare la corsia preferenziale.
    “Stamattina c’è stato un nuovo sgombero del presidio in piazzale Spadolini, vicino la stazione Tiburtina. Hanno buttato tutto nel nome della riqualificazione in un momento in cui continuano ad arrivare donne, uomini e bambini”, ha fatto sapere da parte sua Andrea Costa, coordinatore di Baobab Experience.
    “E’ il 41esimo sgombero in sei anni che subisce Baobab”.
    L’associazione, in precedenza, aveva criticato Grandi Stazioni per aver installato delle “fioriere di gusto discutibile, delle fioriere anti-uomo (le chiamano anti-bivacco)” per scongiurare la presenza di giacigli di senzatetto e migranti all’ingresso dello scalo. (ANSA).
   

Fonte © Copyright ANSA – Tutti i diritti riservati
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna