torna su
02/12/2020
02/12/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lazio, alla scoperta di 80 Dimore storiche

Dal 25 al 28 aprile la Regione apre al pubblico gratuitamente ville e parchi di solito inaccessibili. Previsti anche spettacoli e cinque percorsi enogastronomici

Avatar
di Mca | 2019-04-22 22/04/2019 ore 17:00

Rocca dei Papi a Montefiascone (VT) photo credit https://bit.ly/2IH6q5g

Le Dimore storiche del Lazio saranno aperte al pubblico gratuitamente dal 25 al 28 aprile. L’iniziativa della Regione prevede l’accesso al pubblico di 80 siti con spettacoli e percorsi enogastronomici su tutto il territorio regionale.

Si tratta di un’occasione unica per visitare luoghi di solito inaccessibili al pubblico e scoprine la storia e le bellezze naturali e architettoniche. E non solo, anche le  storie dei personaggi che le hanno abitate: artisti, architetti, mecenati, imperatori, papi e re.

Dal 25 al 28 aprile la Regione Lazio offre l’opportunità di scoprire una serie di perle dell’immenso patrimonio di dimore, ville, parchi e giardini storici del suo territorio. Oltre alla visita gratuita, è previsto un ricco programma di spettacoli con cinquantacinque eventi e cinque percorsi enogastronomici.

Per visitare gratuitamente gli 80 siti (clicca qui per elenco) che aderiscono all’apertura straordinaria bisogna prenotare la visita entro il 26 aprile, scrivendo un’email a dimorestoriche@tosc.it (l’apposito form è scaricabile dal sito www.retedimorestorichelazio.it) oppure telefonando al numero dedicato 06.32.81.09.61 (lun-ven ore 9-18; sab ore 9-13; gio 25 e ven 26 aprile ore 9-13; chiuso 14, 21, 22 aprile).

La prenotazione è obbligatoria e ogni persona può prenotare al massimo 4 ingressi per ciascun luogo.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
308 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014