torna su
26/11/2020
26/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Le vie del Cinema: da Cannes a Roma e in Regione. Il programma

Presentato da Nicola Zingaretti, Giorgio Ferrero, Paola Spina e José R. Dosal. I film dal 14 al 18 giugno a Roma, Latina, Tarquinia e Trevigiano

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-06-13 13/06/2017 ore 17:05

Le vie del Cinema: da Cannes a Roma e in Regione dal 14 al 18 giugno a Roma e nella Regione

Le vie del Cinema: da Cannes a Roma e in Regione tornano con la loro 21esima edizione. Dal 14 al 18 giugno a Roma, a Latina, a Tarquinia e a Trevignano si potranno vedere alcuni dei titoli più significativi della 70esima edizione del Festival francese.

A presentare il programma il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti; il presidente di ANEC Lazio, Giorgio Ferrero; da Paola Spena di ANEC e dall’AD di Fondazione Musica per Roma José R. Dosal.

Il primo a prendere la parola è José R. Dosal: “Cominciamo con la nostra stagione estiva all’Auditorium. Volevo darvi il benvenuto come AD e fan, questa rassegna è importante per la storia del cinema. Quest’edizione di Cannes che sarà proiettata a Roma e nel Lazio, un’edizione dicevo che mi sta particolarmente a cuore, perché il presidente della giuria era un regista spagnolo. Da spagnolo, comparto questa vicinanza con lui: Pedro Almodóvar. Per uno di Madrid e ha visto tutti i suoi film, è stato davvero importante. Finalmente a Cannes si parla spagnolo. Ringrazio ANEC, SIAE e gli altri partner per dare la possibilità di vedere proiettati al cinema film di quest’importanza”.

“Finito il festival, vi invito a vedere i concerti di Luglio Suona Bene: 40 concerti per tutta l’estate nello splendido palco della Cavea”, ha concluso Dosal.

La parola è passata a Giorgio Ferrero: “Dal 14 al 18 giugno a Roma, Viterbo, Tarquinia e Palma sarà presentato Le vie del Cinema: Cannes a Roma. Un’iniziativa importante perché permette ai cittadini di Roma e della Regione Lazio a prendere parte al Festival di Cannes. Ringrazio Fondazione Cinema per Roma, partner di ANEC, la SIAE che ha aderito all’iniziativa e alla Regione Lazio. La Regione Lazio ha sempre creduto nell’esercizio del Lazio, che è veramente in grave difficoltà, grazie alla Regione si sta iniziando a riprendere. È intervenuto per salvare i grandi Festival di questa Regione”.

Nicola Zingaretti è l’ultimo a parlare prima della presentazione del programma: “Abbiamo appoggiato l’iniziativa di ANEC perché a mio giudizio coglie una delle possibilità di voltare pagine per fare il resoconto di quello che si è fatto. È un festival, è un’offerta culturale di respiro internazionale e porta sullo schermo dei film, che se non fosse stato per questi festival non avremmo visto o vedremmo fra qualche anno. È il modo giusto di promuovere la forza del cinema come unico motore di internazionalizzazione della cultura”.

Il presidente della Regione Lazio fa una proposta per una nuova kermesse: “Ho sempre avuto una grande idea, il Festival dei film mai visti. Quei film che vanno nei festival e che per problemi di traduzione, di distribuzione non arrivano al pubblico. È impressionante il numero di pellicole che vengono presentate ai Festival e poi vengono a noi. Potremmo pensare a un evento, estivo, collegato: fare un appuntamento che promuove i festival che si collegano, magari puntando al Festival di quattro anni fa”.

Il primo motivo per cui “teniamo a Da Cannes a Roma è che un concretissimo modo di fare cultura”.

Il presidente della Regione Lazio ha sottolineato l’importanza dell’industria cinematografica: “Stiamo facendo di tutto per tenere questo patrimonio che rappresenta la Roma e nel Lazio. Oggi la Regione Lazio con 22 milioni di investimenti è la seconda a livello europeo per il sostegno all’industria audiovisiva prima c’è Berlino Brandeburgo e poi Parigi e l’Île-de-France. Proprio lo scorso anno, a Cannes, abbiamo scritto un protocollo con le due film commission per favorire le coproduzioni. E quest’anno a Cannes abbiamo presentato il bando Lazio International, il più importante per le coproduzioni e le produzioni”.

Per “favorire il cinema nella nostra Regione, pensare a qualcosa con ANEC rientra in questo sforzo. Dobbiamo fare di tutto per essere vicini al cinema. Il prodotto che si ammira dalla poltrona ha dietro un intero mondo di attività culturali con esigenze diverse. Dobbiamo lavorare sulla qualità delle reti degli esercenti. Abbiamo iniziato con un piccolo progetto qualche anno con la digitalizzazione, stiamo lavorando per aiutare l’aspetto finale della fruizione cinematografica. La catena del rafforzamento degli esercenti è ancora più importante oggi perché ci sono nuove tecnologie rispetto al passato”.

“Dobbiamo aiutare chi proietta i film nelle sale, dobbiamo prestare più attenzione a questa filiera. Il nuovo slogan che abbiamo creato: La Regione Lazio c’è. In alcuni momenti è importante dare la prospettiva di esserci. Il Festival da Cannes a Roma risponde a questo. Grazie per aver scritto Le vie del Cinema: da Cannes a Roma e in Regione. Questo è una sfida culturale, il Lazio è forte grazie a Roma. Il vero modo è questo: da Cannes a Roma e in Regione, perché anche chi non vive a Roma è attratto dalla promozione culturale. È una sfida che parla a tante persone in Regione. Non si può andare fuori Roma per dormire e mangiare. Promuoveremo il Festival in questi luoghi, perché è una novità. Fra qualche giorno presenteremo il Festival fuori Capitale”, conclude Zingaretti.

Tutti i film saranno in lingua originale con i sottotitoli: “Un ringraziamento ai distributori italiani”, ha sottolineato Ferrero. Paola Spena ha spiegato il programma della 21esima edizione:

“Ci sono molti film della Quinzaine. Dieci titoli della sezione, molti di questi titoli non sono stati comprati in Italia e non sapremo se usciranno in Italia. Abbiamo il premio alla Giuria, la palma d’Oro mancata, 120 Battiti al minuto. Il premio alla Giuria, Loveless, del russo Zyaginstsev, già Leone d’Oro a Cannes”. Manca il film che ha vinto la Palma d’Oro, Paola Spena ha spiegato perché: “Il regista di The Squadre, Ruben Östlund, sta ritoccando il film perché troppo lungo e Cannes non ci ha permesso di avere quello proiettato sulla Croisette”.

Titoli di grandi registi, i film degli italiani, il meglio della sezione Concorso, Fuori Concorso e della Quinzaine. Ecco il programma dettagliato de Le vie del Cinema: da Cannes a Roma e in Regione. I cinema romani coinvolti sono Eden, Fiamma e Giulio Cesare. Fuori Roma le sale sono: il Corso di Latina, l’Etrusco di Tarquinia e il Palma di Trevigiano.

Il programma

Mercoledì 14 giugno

Eden Film Center
18:30 L’Amant D’Un Jour, Philippe Garrel (Premio SACD – Quinzaine des Réalisateurs)
20:30 Dopo la guerra, Annarita Zambrano (Un Certain Regard)
22:30 Alive in France, Abel Ferrara (QdR)

Giulio Cesare
18:00 West of the Jordan River, Amos Gitai (QdR)
20:00 – 22:15 120 Battements par minute, Robin Camillo (Gran premio speciale della Giuria)

Giovedì 15 giugno

Eden Film Center
18:15 The Rider, Chloé Zhao (Art Cinema Award – Quinzaine des Réalisateurs)
20:15 Patty Cake$, Geremy Jasper (QdR)
22:40 Nothingwood, Sonia Kronlund (QdR)

Giulio Cesare
18:30 Alive in France, Abel Ferrara (QdR)
20:30 Le Redoutable, Michel Hazanavicius (Concorso)
22:40 L’Amant D’Un Jour, Philippe Garrel (Premio SACD – Quinzaine des Réalisateurs)

Corso – Latina
18:30 Alive in France, Abel Ferrara (QdR)
20:30 La Defensa del Dragón, Natalia Santa (QdR)

Venerdì 16 giugno

Eden Film Center
18:15 Mobile Homes, Vladimir de Fontenay (Quinzaine des Réalisateurs)
20:30 L’intrusa, Lorenzo di Costanzo (QdR)
22:30 Patty Cake$, Geremy Jasper (QdR)

Giulio Cesare
18:15 How To Talk To Girls At Parties, James Cameron Mitchell (F. Concorso)
20:15 Nothingwood, Sonia Kronlund (QdR)
22:30 La Defensa del Dragón, Natalia Santa (QdR)

Etrusco – Tarquinia
18:30 West of the Jordan River, Amos Gitai (QdR)
20:30 La Defensa del Dragón, Natalia Santa (QdR)

Sabato 17 giugno

Eden Film Center
18:15 Le Redoutable, Michel Hazanavicius (Concorso)
20:15 How To Talk To Girls At Parties, James Cameron Mitchell (F. Concorso)
22:30 Bushwick, Cary Murnion & Jonathan Milott (QdR)

Giulio Cesare
18:00 Les Fantômes d’Ismaël, Arnaud Desplechin (F. Concorso)
20:15 Happy End, Michael Haneke (Concorso)
22:30 Loveless, Andrey Zvyagintsev (Premio alla Giuria, Concorso)

Fiamma
18:15 West of the Jordan River, Amos Gitai (QdR)
20:15 Dopo la guerra, Annarita Zambrano (Un Certain Regard)
22:30 L’Amant D’Un Jour, Philippe Garrel (Premio SACD – Quinzaine des Réalisateurs)

Palma – Trevigiano
18:30 West of the Jordan River, Amos Gitai (QdR)
20:30 The Rider, Chloé Zhao (Art Cinema Award – Quinzaine des Réalisateurs)

Domenica 18 giugno

Eden Film Center
18:15 West of the Jordan River, Amos Gitai (QdR)
20:15 Happy End, Michael Haneke (Concorso)
22:30 Mobile Homes, Vladimir de Fontenay (Quinzaine des Réalisateurs)

Giulio Cesare
18:15 L’intrusa, Lorenzo di Costanzo (QdR)
20:15 Les Fantômes d’Ismaël, Arnaud Desplechin (F. Concorso)
22:30 The Rider, Chloé Zhao (Art Cinema Award – Quinzaine des Réalisateurs)

Fiamma
18:00 Loveless, Andrey Zvyagintsev (Premio alla Giuria, Concorso)
20:30 Bushwick, Cary Murnion & Jonathan Milott (QdR)
22:30 La Defensa del Dragón, Natalia Santa (QdR)

Eden Film Center
piazza Cola di Renzo, 74

Giulio Cesare
viale Giulio Cesare, 229

Fiamma
via Leonida Bissolati, 43

Biglietti:
intero 7 euro, ridotto 6

Multisala Corso (Latina)
Corso della Repubblica, 148
intero 6 euro, ridotto 4

Cinema Etrusco (Tarquinia)
via della Caserma, 32
intero 6,50 – 5,50

Cinema Palma (Trevigiano)
via Garibaldi, 48
prezo unico a 5 euro

Il programma potrebbe subire variazioni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014