torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Baby, Netflix lancia serie TV sulle squillo minorenni di Parioli

Dopo Suburra e il doc sulla Juventus, la piattaforma online produce il terzo prodotto originale italiano. Le riprese iniziano nel 2018

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-11-15 15/11/2017 ore 18:34

La schermata di Netflix in italiano. Dopo Suburra, Juventus FC, Baby sarà la terza serie TV originale italiana prodotta dalla piattaforma online.

È in arrivo Baby, la serie TV firmata Netflix sulle baby squillo di Parioli. Baby sarà il terzo prodotto originale realizzato in Italia della piattaforma televisiva online dopo Suburra e la docu-serie dedicata alla grande Signora del calcio, Juventus FC.

Dopo il lancio mondiale di Suburra, avvenuto lo scorso ottobre, Netflix torna a girare a Roma con Baby, una storia ispirata allo scandalo delle baby prostitute del quartiere di Parioli. Uno scandalo che risale all’estate del 2014 e che coinvolse due ragazzine e che contava fra i 50 clienti imprenditori fra cui anche il marito di Alessandra Mussolini, Mauro Floriani (che concordò una pena di un anno di reclusione e una multa di 1800 euro).

Come l’ha definita Netflix, “Baby è una storia di formazione che esplora le vite segrete degli adolescenti di Roma. Liberamente ispirata ad una storia vera, lo scandalo delle baby squillo scoppiato a Roma nell’estate 2014, la serie racconta le vicende di un gruppo di ragazzi dei Parioli in cerca della propria identità e indipendenza tra amori proibiti, pressioni familiari e segreti condivisi”.

Baby avrà otto episodi e parlerà ai teenager italiani, la scrittura è affidata ai GRAMS, un nuovo collettivo di scrittori composto da Antonio Le Fosse, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti, Giacomo Mazzariol e Re Salvador. A loro si sono aggiunti gli scrittori Isabella Aguilar e Giacomo Durzi.

Grazie al contributo di GRAMS, Netflix darà spazio a “voci nuove e originali che con un approccio innovativo alla narrazione renderanno la serie un caso unico e senza precedenti all’interno della piattaforma”.

Baby è prodotta da Fabula Pictures, le riprese – presubilmente nel quartiere Parioli – inizieranno nel 2018. Il vicepresidente di International Originals di Netflix, Eric Barmack, ha affermato che la piattaforma è orgogliosa di un prodotto come Baby: “È rappresentativa dei nuovi e avvincenti programmi dei produttori di talento che amiamo. Non potremmo essere più emozionati di iniziare a lavorare a questa serie”.

Nicola De Angelis, executive producer di Fabula Pictures, ha lodato la grande libertà offerta dalla piattaforma online.

Netflix, il servizio di intrattenimento online presente in 190 Paesi, ha da poco annunciato ai suoi utenti italiani un aumento nell’abbonamento: il piano standard costerà da dicembre 10,99 mentre il Premium costerà 13,99.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014