A Gaeta gestore di lido chiede il pagamento del pedaggio per accedere alla spiaggia libera: multato

Al 117 sono arrivate numerose telefonate di bagnanti che lamentavano la richiesta del pagamento di una somma tra i due e i tre euro

photo credit: trolvag Licenza CC

Chiedeva il pagamento di un pedaggio per poter accedere alla spiaggia libera. Per questo, il gestore di uno stabilimento balneare è stato sanzionato dai finanzieri del comando provinciale Latina. I finanzieri hanno elevato la sanzione amministrativa nei confronti di un titolare di convenzione con il Comune di Gaeta per l’affidamento in gestione dei servizi connessi alla balneazione sulle spiagge libere.

Al 117 sono arrivate numerose telefonate di bagnanti che lamentavano la richiesta del pagamento di un “pedaggio” – tra i due e tre euro – da parte del proprietario del lido, per accedere alla spiaggia libera.

Al gestore del lido sono state contestate le violazioni alle normative di settore, Legge n. 296/2006 (Legge Finanziaria per l’anno 2007) e Regolamento regionale Lazio n. 19/2016, che nel disciplinare la materia impongono in capo al concessionario l’obbligatorietà di garantire il transito libero e gratuito al pubblico per l’accesso alla battigia ed al mare territoriale laddove non esistano accessi alternativi in una fascia territoriale superiore ad un range variabile da metri 150 a metri 300 (limite vigente, ad esempio, per il tratto costiero del Comune di Gaeta).

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna