A Ostia manifestazione di Casapound, “sgomberare ex colonia occupata da migranti”

"Da anni portiamo avanti questa battaglia e ci auguriamo che oggi sia almeno votato questo documento e che possa essere un passo concreto", spiega Luca Marsella, tra i leader del movimento ed ex consigliere municipale

La manifestazione di Casapound sotto al X Municipio ad Ostia questa mattina durante il consiglio straordinario sull?ex colonia Vittorio Emanuele.

Manifestazione di Casapound sotto al X Municipio ad Ostia questa mattina durante il consiglio straordinario sull’ex colonia Vittorio Emanuele, “occupata abusivamente da anni da centinaia di immigrati, a cui le utenze vengono pagate con soldi pubblici dal Comune di Roma”. È quanto si legge in una nota di Casapound.

“È assurdo – spiega Luca Marsella, tra i leader del movimento ed ex consigliere municipale – che mentre si alternano i sindaci della Capitale, quell’occupazione resti lì, senza che ne parli nessuno, nonostante gli occupanti siano continuamente protagonisti di spaccio di droga, arresti, attività abusive e illegali, risse ed episodi di violenza. Da anni portiamo avanti questa battaglia e ci auguriamo che oggi sia almeno votato questo documento e che possa essere un passo concreto. A Roma ci sono decine di situazioni come questa, anche se politica e giornali si concentrano sempre e soltanto sull’unica occupazione dove non sventola la bandiera rossa. Perché l’ex colonia Vittorio Emanuele non è nella lista degli sgomberi del prefetto? Perché la mia denuncia alla Corte dei Conti sull’occupazione depositata anni fa resta in un cassetto? Domande – ha concluso Marsella – a cui vogliamo una risposta”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna