A Roma funerali di Franco Marini, ultimo saluto al lupo marsicano

Il vescovo: con lui popolarismo cristiano, non populismo di oggi

Photo credit: :Jollyroger Licenza CC: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5/deed.en

Le rose rosse sulla bara, un applauso caloroso all’uscita del feretro: tanti “amici”, politici, sindacalisti, ma anche gente comune, hanno preso parte all’ultimo saluto dell’ex presidente del Senato, Franco Marini. I funerali si sono svolti presso la Chiesa di San Bellarmino, piazza Ungheria, a Roma.

In prima fila la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, e il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Ma anche l’ex leader di Rifondazione Comunista, Fausto Bertinotti, la segretaria della Cisl, Annamaria Furlan. A celebrare le esequie il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, che ha ricordato come “il moderato popolarismo di Marini” è cosa ben diversa dal “populismo di ora”. “È dalla fede cristiana che Franco ha maturato quel popolarismo politico che l’ha reso protagonista in una fase delicata di passaggio tra la prima repubblica e la seconda repubblica. Il popolarismo di Franco è differente da quel populismo della Terza Repubblica che vorrebbe ereditare anacronistiche battaglie di identità”, ha detto nella sua omelia monsignor Domenico Pompili. “L’augurio – ha concluso il vescovo – è che la sua testimonianza di uomo credente possa orientare i difficili passi di questo momento”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna