Addio a Donato Di Veroli, sopravvissuto alla Shoah

Nato a Roma nel 1924, fu arrestato nella capitale nel marzo del 1944 e deportato nel campo di sterminio di Auschwitz

La Comunità Ebraica di Roma piange la scomparsa di Donato Di Veroli, sopravvissuto alla Shoah. Nato a Roma nel 1924, fu arrestato nella capitale nel marzo del 1944 e deportato nel campo di sterminio di Auschwitz. Dopo la liberazione tornò a Roma, ma con grande riservatezza non volle mai raccontare della sua esperienza nel campo e dell’orrore a cui dovette assistere.

“Ci lascia a 98 anni Donato Di Veroli. Dopo la terribile esperienza della Shoah ebbe il coraggio di ricostruirsi una vita e una famiglia dalla forte identità ebraica, che oggi fa attivamente parte della nostra Comunità tramandandone le tradizioni. Piangiamo la sua scomparsa con la famiglia, a cui mandiamo il nostro abbraccio. Sia il suo ricordo di benedizione”, ha dichiarato la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna