Al via Green Pass Ue, controlli scrupolosi a Fiumicino

Verifiche delle Compagnie ai check-in. La raccomandazione che arriva ai viaggiatori dalle compagnie aeree e dalle autorità aeroportuali è quella di consultare prima della partenza il sito "Viaggiare sicuri" per orientarsi tra le eventuali singole restrizioni dei Paesi

photo credit: Aeroporto Fiumicino

Esordio del green pass Covid europeo. All’aeroporto di Fiumicino piena operatività da parte degli addetti delle compagnie aeree per i controlli ai check-in: valigie alla mano, sono scrupolose le verifiche per il possesso del pass in formato cartaceo o digitale per varcare i confini nazionali e non essere più soggetti a restrizioni.

Il pass consiste in un QR code da tenere nello smartphone o in tasca, come quelli dei biglietti aerei, con tre alternative per dimostrare di poter viaggiare: aver completato il ciclo di vaccinazione, essere risultati negativi a un tampone, oppure essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi. Attivati anche i banchi d’informazione di Adr per avere informazioni o chiarimenti.

La raccomandazione che arriva ai viaggiatori dalle compagnie aeree e dalle autorità aeroportuali è quella di consultare prima della partenza il sito “Viaggiare sicuri” per orientarsi tra le eventuali singole restrizioni dei Paesi. Nella zona arrivi ci sono controlli a campione sui passeggeri da parte delle forze dell’ordine. Tra i viaggiatori in partenza già molti hanno esibito il Green pass digitale al check in ma c’è anche chi ha in alternativa il test antigenico negativo: “Sono in partenza per Madrid ed ho il test negativo ed ho già avuto il Covid – riferisce un giovane romano – mi vaccinerò comunque a breve. Sono comunque assai contento di questa opportunità che mi permette di viaggiare senza quarantena ed io viaggio soprattutto per motivi di studio in Europa”.

“Ho scaricato il Green pass e me lo hanno controllato al check-in, racconta un medico in viaggio per la Germania, è un passo importante perché è funzionale finalmente alle procedure digitali”. “C’è arrivato i messaggio del ministero degli esteri ed abbiamo scaricato il pass, dopo aver fatto entrambi la doppia vaccinazione. Ed abbiamo anche stampato il foglio e lo portiamo sempre dietro. Siamo in viaggio per una vacanza a Parigi. Partiamo con più tranquillità e fiducia anche se la variante Delta un po’ inquieta e non bisogna abbassare la guardia”, racconta una coppia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna