Antitrust, clausole vessatorie sui biglietti di 9 club di Serie A

Non riconosciuti diritti consumatori su rimborsi. Coinvolte anche AS Roma e SS Lazio

Negli stadi di calcio della Serie A tornano finalmente gli spettatori. Il via libera del governo è arrivato oggi nel corso della riunione convocata dal ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, in seguito alla decisione di alcuni presidenti di Regione di riaprire gli impianti, anche se per solo mille spettatori. Ed è proprio questo il numero degli appassionati che da domani potranno tornare a seguire la propria squadra dal vivo. Secondo quanto si apprende, nel corso della riunione è stata presa la decisione di omologare "gli ingressi negli stadi di serie A". Si parte subito, appunto, con i mille ingressi della serie A, e si lavora da qui al 7 ottobre per dare un contributo condiviso tra governo e regioni in vista del prossimo Dpcm. Questo, secondo quanto si apprende, anche in base alle valutazioni del ministero della Salute e del Comitato tecnico scientifico della curva epidemiologica, dopo l'apertura delle scuole, per definire una percentuale di ingresso che tenga conto della capienza degli impianti per ogni disciplina sportiva. Alla riunione odierna erano presenti, oltre al ministro Boccia, anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, il presidente della conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ed i governatori di diverse regioni.

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha accertato l’esistenza di clausole vessatorie nell’acquisto dell’abbonamento annuale e del biglietto per la singola partita di nove società di calcio di Serie A che non riconoscono alcuni diritti dei consumatori a chiedere i rimborsi.

L’Antitrust ha così concluso i procedimenti istruttori avviati verso Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A., Cagliari Calcio S.p.A., Genoa Cricket and Football Club S.p.A., F.C. Internazionale Milano S.p.A., S.S.Lazio S.p.A., A.C. Milan S.p.A., Juventus Football Club S.p.A., A.S. Roma S.p.A. e Udinese Calcio S.p.A..

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna