Arresti domiciliari per i genitori di Renzi

L'accusa è bancarotta fraudolenta e false fatture. L'ex premier ha convocato per oggi alle ore 16 una conferenza stampa in Senato

Arresti domiciliari per Tiziano Renzi e la moglie Laura Bovoli, genitori dell’ex premier Matteo Renzi. Le misure cautelari sono state emesse dal gip di Firenze con l’accusa di bancarotta fraudolenta ed emissione e utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti.

“I processi si facciano nelle aule dei tribunali e non sul web o nelle redazioni”, ha detto l’ex premier Renzi, precisano che non grida ai complotti, e ha assicurato che chi vuole un suo fallo di reazione non lo avrà.

“Chi ha letto le carte e ha un minimo di conoscenza giuridica sa che privare persone della libertà personale per una cosa come questa è abnorme”, ha aggiunto. Poi ha definito l’arresto “capolavoro mediatico” che ha “oscurato” anche il voto on line sul caso Diciotti.

L’ex leader dem ha annullato i suoi impegni e convocato per oggi alle 16 una conferenza stampa in Senato.

Intanto ieri appena diffusa la notizia, aveva pubblicato un lungo post su Facebook in cui  sottolineava la sua ” fiducia nella giustizia italiana” ribadendo però “l’assurdità e la sproporzione del provvedimento” contro i suoi genitori.

 

 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna