Arresto De Vito: gip, sequestro preventivo di 250 mila euro

All'ex presidente del consiglio comunale e a Mezzacapo

Il gip di Roma ha disposto un sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di 250 mila euro nella disponibilità dell’ex presidente del consiglio Comunale, Marcello De Vito e Camillo Mezzacapo arrestati ieri per corruzione e traffico di influenze. Il decreto di sequestro è presente negli atti allegati all’indagine.

Il giudice dispone inoltre il sequestro di 95mila euro, denaro riconducibile all’indagata Virginia Vecchiarelli e di 20mila euro attribuiti al commerciante d’auto Luca Bardelli e il sequestro preventivo delle quote delle società Elevi srl e Mdl srl. Il decreto del giudice è legato all’attività investigativa che “ha consentito di accertare la sussistenza di una serie di condotte corruttive poste in essere dal duo De Vito-Mezzacapo in favore dei gruppi imprenditoriali che fanno capo a Luca Parnasi, ai fratelli Claudio e Pierluigi Toti e a Giuseppe Statuto”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna