Atletica, assegnati a Roma gli Europei del 2024

Soddisfazione della sindaca Raggi, ma Calenda la attacca: rifiutò Olimpiadi

La European Athletics ha assegnato a Roma i Campionati Europei del 2024. La Capitale tornerà quindi a ospitare la massima rassegna continentale di atletica leggera a cinquant’anni dall’edizione del 1974 e sarà la terza volta per l’Italia, a novant’anni dall’evento inaugurale di Torino 1934. La candidatura di Roma ha prevalso su quella della polacca Katowice, l’altra città in corsa per la rassegna. Netto il risultato a favore della Capitale che ha ottenuto la preferenza di quattordici membri (su sedici) del Council della EA.

“L’Italia ha già dimostrato capacità di ospitare eccellenti campionati per ogni fascia d’età e sono sicuro che gli atleti e tutti i fan non vedono l’ora di raggiungere Roma nel 2024″, le parole del presidente a interim della European Athletics Dobromir Karamarinov.

Lo Stadio Olimpico sarà il cuore degli Europei, che però abbracceranno anche alcuni degli angoli più suggestivi della città e il loro fascino eterno: il getto del peso avrà come scenario d’eccezione il Colosseo e l’Arco di Costantino, mentre per la marcia è stato scelto il viale delle Terme di Caracalla e per la mezza maratona il percorso della Half Marathon Via Pacis con partenza e arrivo in via della Conciliazione, all’ombra della Basilica di San Pietro.
“Roma ospiterà gli Europei di ATLETICA Leggera del 2024: porteranno investimenti e lavoro. Una buona notizia per il rilancio della città. Vincere la sfida della candidatura rappresenta un segnale di speranza e di fiducia”. Lo ha scritto su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Non si fa attendere la risposta via social dell’antagonista candidato sindaco di Roma, leader di Azione Carlo Calenda: “La candidatura di Roma ai Campionati Europei di atletica leggera del 2024 è una buona notizia per Roma. Come si possa gioire per gli Europei e rinunciare alle Olimpiadi è qualcosa che sfugge alla mente umana – attacca il leader di Azione. Ma ci sarà un complesso ragionamento strategico dietro. Spero”, conclude Calenda.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna