Blitz antimafia Latina: omicidio per guerra di clan, 4 arresti

Faida tra famiglia Ciarelli-Di Silvio e altro gruppo

Quattro arresti oggi a Latina per l’omicidio di Massimiliano Moro, avvenuto il 25 gennaio del 2010, nell’ambito della guerra tra clan locali, anche di etnia Rom. Gli uomini della Squadra Mobile di Latina, in collaborazione con il personale del Servizio Centrale Operativo, ha dato esecuzione ad una ordinanza emessa dal Gip di Roma, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Ferdinando Ciarelli, 58 anni, Ferdinando Ciarelli, 39 anni, Andrea Pradissitto, 30 anni e Simone Grenga, 35 anni.

L’indagine si e’ avvalsa anche delle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia. Il delitto si inquadrava nella faida scoppiata nel 2010 tra le famiglie rom Ciarelli-Di Silvio da un lato, e gruppi non rom facenti capo a Mario Nardone e Massimiliano Moro per il controllo delle attivita’ criminali del territorio pontino.

Ferdinando Ciarelli, 58 anni, Ferdinando Ciarelli, 39 anni, Andrea Pradissitto, 30 anni e Simone Grenga, 35 anni. Sono queste le quattro persone arrestate oggi a Latina dalla polizia per l’omicidio di Massimiliano Moro, avvenuto il 25 gennaio del 2010, nell’ambito della guerra tra clan locali, anche di etnia Rom. L’indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma, si e’ avvalsa anche delle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia. Il delitto si inquadrava nella faida scoppiata nel 2010 tra le famiglie rom Ciarelli-Di Silvio da un lato, e gruppi non rom facenti capo a Mario Nardone e Massimiliano Moro per il controllo delle attivita’ criminali del territorio pontino.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna