Braccianti sfruttati in azienda di Sabaudia, 6 misure cautelari

Operazione Guardia di Finanza contro il caporalato

Operazione della Guardia di Finanza di Latina contro il fenomeno del caporalato. Eseguite 6 misure cautelari per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. I Finanzieri della Tenenza di Sabaudia, coordinati dalla Procura, hanno eseguito controlli in un’importante azienda agricola pontina e sarebbe stato accertato che la societa’ ha impiegato nel lavoro agricolo negli ultimi due anni oltre 290 lavoratori, in condizioni di assoluto sfruttamento.

Nel corso delle indagini, e’ emerso – grazie alla documentazione extracontabile – che gli indagati, approfittando dello stato di bisogno di numerosi lavoratori stranieri, hanno pagato retribuzioni sensibilmente inferiori a quelle previste dai contratti collettivi di categoria e avrebbero fatto lavorare per un numero di ore settimanali di gran lunga superiore a quello che formalmente risultava nella documentazione aziendale “ufficiale”.

In alcuni casi i lavoratori sarebbero stati costretti anche a rinunciare al riposo settimanale e alle ferie. Lo sfruttamento dei braccianti agricoli – sottolinea la Gdf in una nota – ha consentito all’azienda agricola non solo di risparmiare sensibilmente sul costo della manodopera ma anche di attuare una grave concorrenza sleale ai dannI degli altri operatori economici “onesti” del settore, grazie al mancato pagamento alle casse dell’INPS di contributi per oltre 110mila euro.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna