A Roma multati 42 buttafuori irregolari

Sono stati 38 i locali notturni, a Roma e Provincia, passati sotto la lente d'ingrandimento dei Carabinieri

Buttafuori, controlli nelle discoteche
Discoteche chiuse per il Coronavirus

Scoperti 42 addetti alla security illegali in discoteche e locali di Roma e provincia. Giro di vite dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma sul mondo dei ‘buttafuori’, dopo la morte di Giuseppe Galvagno fuori da una discoteca all’Eur.

Sono stati 38 i locali notturni, a Roma e Provincia, passati sotto la lente d’ingrandimento dei Carabinieri. Tra questi, per un totale di 265 buttafuori controllati, sono state riscontrate irregolarità in 20 locali.

L’attività di investigazione ha fatto emergere diversi casi irregolari: 36 sprovvisti – perché mai richiesta – dell’iscrizione nell’elenco della Prefettura di Roma, prevista espressamente dalle leggi in materia di Pubblica Sicurezza, tra i quali 4 risultati con precedenti penali; 2 con l’iscrizione scaduta nell’elenco della Prefettura e mai rinnovata; 1 con l’iscrizione revocata perché in passato trovato in servizio con un manganello; 3 risultati coinvolti in vicende di droga, minacce e lesioni, soggetti per i quali i Carabinieri hanno richiesto la cancellazione dall’elenco Prefettizio.

I buttafuori irregolari sono stati contravvenzionati con una sanzione amministrativa di 1666 euro cadauno; stessa sanzione per i titolari dei locali, moltiplicata però per ognuno degli addetti alla security non in regola che avevano impiegato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna