Centocelle: Almeno 4 i locali presi di mira nella notte

Conte incontra proprietari locali incendiati: "posso essere utile?"

Lo striscione in testa al corteo a Centocelle

Sono almeno 4 i furti tentati questa notte a Centocelle, periferia della Capitale. Oltre ai due negozi di via dei Ciclamini, infatti, ignoti hanno cercato di rubare all’interno di un bar di largo Girolamo Cocconi e di un parrucchiere, gestito da cittadini cinesi, di via Filippo Parlatore. Anche su questi due tentati furti indagano i carabinieri della Compagnia Casilina. Al vaglio di chi indaga la posizione di tre cittadini albanesi che, trovati in possesso di arnesi da scasso, sono stati identificati e denunciati.

“Il governo e il presidente del Consiglio come possono esservi utili?”. Con queste significativo messaggio, Giuseppe Conte ha cenato ieri sera a Centocelle con i proprietari dei due locali recentemente incendiati: la libreria ‘La pecora elettrica’ e il ‘Baraka bistrot’. La cena, su iniziativa del premier, e’ avvenuta in un ristorante del quartiere, al riparo da telecamere e taccuini. Ignare anche le istituzioni locali. I proprietari dei due locali, presi alla sprovvista, si sono impegnati a fornire le loro riflessioni a Conte entro un paio di settimane. “Conte ci ha incontrato per capire personalmente cosa sia successo – si apprende dai proprietari – l’impegno e’ che ci riaggiorneremo entro due settimane. Siamo comunque grati al quartiere per come si sta muovendo al nostro fianco”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna