Chiusa la camera ardente della regina Elisabetta: oggi i funerali, attese 1 milione di persone

Ieri sera la premier britannica Liz Truss ha ricevuto a Downing Street i leader stranieri arrivati a Londra

È stata chiusa questa mattina la camera ardente della regina Elisabetta esposta da giorni a Westminster Hall a Londra. Oggi la nazione, la famiglia reale e il mondo porgeranno il loro ultimo addio alla regina, la sovrana più longeva della storia del Regno Unito.

Sono oltre 1 milione le persone attese a Londra per assistere ai funerali di Stato, che iniziano alle 11 ora locale (le 12 in Italia). La permanenza della salma della regina a Westminster Hall è terminata alle 6:30 (7:30 in Italia) dopo 85 ore e mezza. La coda, dove centinaia di migliaia di persone hanno aspettato per giorni per rendere omaggio alla sua bara, è stata dichiarata chiusa poco dopo le 22:30 (23:30 italiane) di ieri sera. Al servizio funebre di oggi parteciperanno più di 100 reali stranieri, capi di Stato e primi ministri.

Ieri sera la premier britannica Liz Truss ha ricevuto a Downing Street i leader stranieri arrivati a Londra. Il quotidiano “The Guardian” sottolinea in particolare che è avvenuto l’incontro con il premier irlandese Micheal Martin, con il quale “si sarebbero aperti spiragli” per una riapertura del negoziati con l’Ue sul contestato protocollo post Brexit sull’Irlanda del Nord. Truss ha anche incontrato il primo ministro canadese Justin Trudeau e il presidente polacco Andrzej Duda.

La prima ministra aveva visto in precedenza i premier di Australia e Nuova Zelanda, Anthony Albanese e Jacinda Ardern. Il suo primo incontro da capo del governo con il presidente Usa Joe Biden è stato invece spostato per ragioni organizzative e si terrà mercoledì a New York, a margine dei lavori dell’Assemblea generale dell’Onu. Biden è arrivato a Londra per assistere alla cerimonia funebre. Oltre 500 delegazioni straniere sono nella capitale britannica in occasione delle esequie.

I Paesi dei Balcani sono rappresentati dai presidenti di Slovenia (Borut Pahor), Croazia (Zoran Milanovic), Romania (Klaus Iohannis (Rumen Radev), Montenegro (Milo Djukanovic), Macedonia del Nord (Stevo Pendarovski), Kosovo Vjosa Osmani. Per la Serbia a Londra sarà presente la premier Ana Brnabic, mentre la Bosnia Erzegovina sarà rappresentata dalla ministra degli Esteri Bisera Turkovic. Il principe saudita Mohammed bin Salman non parteciperà ai funerali, secondo i media britannici che citano fonti del Foreign Office.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna