19 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Chiuso canale che riforniva la Capitale di shaboo

5 arresti e 3 obblighi firma

photo credit: pagina Fb carabinieri

Operazione dei carabinieri contro lo spaccio di shaboo nella Capitale. I carabinieri della compagnia Roma Centro, al termine di un’indagine durata circa 4 mesi e diretta dal Gruppo Reati Gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti della Procura, hanno eseguito un’ordinanza del gip che dispone l’applicazione di misure cautelari nei confronti di 8 persone di nazionalita’ filippina e nigeriana, per spaccio e detenzione di shaboo: una sostanza stupefacente che che permette di restare svegli anche per 2/3 giorni, con effetti “devastanti” prevalentemente sul sistema nervoso.

Le indagini sono partite dall’arresto di un cittadino filippino nel quartiere Trieste a gennaio 2018, durante il quale fu sequestrato un considerevole quantitativo dello stupefacente. In quell’occasione furono acquisiti elementi tali da poter ipotizzare l’esistenza di un gruppo criminale dedito ad un’attivita’ di spaccio sulla Capitale di shaboo.

Le indagini hanno permesso di identificare i ruoli dei diversi indagati, individuare le zone di spaccio, la modalita’ di introduzione dello stupefacente nella Capitale e dove veniva confezionato per la vendita al dettaglio. Sequestrati complessivamente 140 grammi di shaboo, equivalenti a oltre 1.400 dosi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014