Cirinnà, per i 24mila euro trovati nella cuccia del suo cane a Capalbio nessun reato

Chiesta l'archiviazione. la senatrice annuncia gia' che devolvera' tutto al centro contro le discriminazioni e la violenza sulle donne di Grosseto, che ha due sportelli di ascolto anche a Orbetello e Capalbio.

photo credit: monica cirinnà

Richiesta di archiviazione per le indagini aperte a seguito del rinvenimento di 24.000 euro in una cuccia per cani durante lavori di manutenzione della fattoria a Capalbio (Grosseto) del sindaco di Fiumicino (Roma) Esterino Montino e di sua moglie, la senatrice Pd Monica Cirinna’.

Erano stati gli stessi proprietari a segnalare ai carabinieri il fortuito ritrovamento del denaro: la coppia e’ estranea alle indagini avviate dalla procura per capire da dove provenissero e per le quali ora si chiede l’archiviazione, secondo quanto riporta oggi Il Tirreno.

Secondo quanto riferisce sempre il quotidiano, il denaro che fu ritrovato potrebbe essere un aiuto contro la violenza sulle donne perche’, nel caso in cui il gip decidesse di non confiscare il denaro ma di consegnarlo all’azienda agricola perche’ rinvenuto nei terreni della fattoria, la senatrice annuncia gia’ che devolvera’ tutto al centro contro le discriminazioni e la violenza sulle donne di Grosseto, che ha due sportelli di ascolto anche a Orbetello e Capalbio.

Al Tirreno Cirinna’ ricorda anche come questa vicenda abbia portato a commenti al limite della diffamazione: “Sono una persona divisiva, lo so – afferma la senatrice -, vengo spesso demonizzata o celebrata senza mezze misure. Questo ha polarizzato sulla vicenda i giudizi di tutti: mi domando ancora cosa hanno nella testa coloro che hanno scritto frasi del tipo ‘l’ha fatto di proposito: prima li ha nascosti e poi li ha denunciati’. Quale sarebbe la logica?”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna