Conference League: la Roma va in finale. Mourinho: “È stata la vittoria della famiglia”

Poi una richiesta alla lega di Serie A in vista della finale di mercoledì 25 maggio. "Il primo modo per prepararla è farci giocare il venerdì prima - sottolinea Mourinho -. Sicuramente il Feyenoord farà lo stesso. In rappresentanza del calcio italiano meritiamo di preparare la finale nel miglior modo possibile"

photo credit: Tobia Zevi

“È stata la vittoria della famiglia, non solo quella in campo e panchina ma anche quella dello stadio. Il nostro merito più grande è stata questa empatia, questo senso di famiglia. Abbiamo fatto una gara straordinaria, magari altri la interpreteranno in altro modo ma per me quando il tuo portiere fa 2 parate in 180 minuti contro una squadra di Premier League con qualità vuol dire che qualcosa di buono l’abbiamo fatta”. Così José Mourinho, dai microfoni di Sky Sport, dopo aver conquistato la finale di Conference League.

“I ragazzi sono stati straordinari – dice ancora ‘Mou’ -, la nostra è stata una traiettoria fantastica, per arrivare in finale 14 partite sono tante e l’abbiamo pagata con dei punti peri in Serie A. Ma ora andiamo in finale e vogliamo vincerla”.

“Con gli anni si diventa meno egoisti e più papà. Sono contento per i giocatori, ricorderò per sempre la gente in strada con le bandiere. Roma è una città giallorossa, si sente anche vivendo ai Parioli. Io ho dato il mio piccolo contributo per questa gioia e questo mi rende felice”, continua Mourinho.

“Ho versato una lacrima per tutte quelle persone che amano questo club – dice ancora il portoghese -. Oggi non abbiamo vinto un trofeo, ma è una finale importante per tante persone”.

Poi una richiesta alla lega di Serie A in vista della finale di mercoledì 25 maggio. “Il primo modo per prepararla è farci giocare il venerdì prima – sottolinea Mourinho -. Sicuramente il Feyenoord farà lo stesso. In rappresentanza del calcio italiano meritiamo di preparare la finale nel miglior modo possibile”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna