Confindustria, Alessio Rossi nuovo presidente giovani

Tortoriello: grande soddisfazione per la nomina

Alessio Rossi (Foto Omniroma)

“Internazionalizzazione per far crescere le imprese giovanili all’estero e crescita della dimensione dell’impresa attraverso il mercato dei capitali sono due dei principali punti delle nostre linee programmatiche”. Così Alessio Rossi, alla sua prima conferenza stampa da nuovo presidente dei giovani di Confindustria. Rossi, sedicesimo presidente della storia del movimento dei giovani imprenditori, secondo romano dopo Luigi Abete, ha poi sottolineato: “L’importanza di collegare università e impresa: due mondi che si parlano troppo poco”. Sempre su questo tema, rispondendo alla domanda di un cronista, il neo presidente ha detto che: “Se gli insegnati si lamentano dell’alternanza scuola-lavoro è un problema loro, perché tutti gli studenti si sono detti entusiasti, per questo noi vogliamo che all’università si attivi un progetto analogo”. Rossi ha poi parlato di altre due iniziative: una scuola finanziara: “Per aiutare i giovani imprenditori a intercettare i fondi a disposizione”, e un comitato femminile plurale: “Perché grazie alle donne nei Cda i numeri delle nostre imprese sono migliorati.

 

“L’elezione di Alessio Rossi, alla guida dei giovani imprenditori di Confindustria è per il sistema delle imprese del Lazio, e per me personalmente, veramente una notizia che ci rende molto orgogliosi”. Lo dichiara in una nota Filippo Tortoriello Presidente di Unindustria.
“L’essere candidato unico ed essere stato eletto con oltre il 90 % dei voti favorevoli dal Parlamentino dei Giovani Imprenditori di Confindustria, -prosegue la nota – dimostra, più di ogni altro commento, quanto siano state apprezzate le qualità di Alessio Rossi, quale prima fra tutte, la capacità di ascolto e comprensione dei problemi delle imprese e dei giovani imprenditori, siano essi di lunga tradizione, prima generazione o start-upper. Io personalmente, ma tutto il mondo delle nostre imprese conoscevamo molto bene le doti di Alessio Rossi, perché con la stessa intelligenza ha affrontato, qui da noi, la Prima Presidenza dei giovani, post unificazione, ascoltando, sempre in prima persona, le difficoltà del nostro territorio e delle sue imprese. Sono convinto – prosegue Tortoriello – che i giovani imprenditori italiani abbiano apprezzato queste caratteristiche essenziali per rappresentare a livello associativo, politico ed istituzionale le istanze dei giovani imprenditori italiani. Voglio ringraziare in ultimo anche il Presidente uscente Marco Gay per l’ottimo lavoro svolto durante il suo triennio. Sono certo che metterà a disposizione dell’associazione la sua esperienza anche negli anni a venire”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna