Coronavirus, Codacons ricorre a Tar contro mascherine all’aperto nel Lazio

Tra i firmatari del ricorso anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi

E’ stato depositato il ricorso del Codacons al Tar del Lazio contro l’ordinanza della Regione Lazio che introduce l’obbligo dell’uso della mascherina all’aperto per tutti i cittadini.Una decisione che, al pari dell’ordinanza sui vaccini per i cittadini over65, è destinata, secondo il Codacons, a cadere dinanzi la giustizia amministrativa, per la manifesta illogicità del provvedimento e per le discriminazioni che questo introduce a danno della collettività. Senza contare che, come stabilito anche di recente da diversi tribunali che si sono pronunciati in tema di provvedimenti regionali anti-Covid, la materia sanitaria è di competenza esclusiva dello Stato.

Tra i firmatari del ricorso anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi.

“Siamo totalmente favorevoli all’uso della mascherina per limitare i contagi da Covid, ma riteniamo illegittimo introdurre obblighi generalizzati e indiscriminati per i cittadini che non tengano conto delle situazioni in cui vi siano reali pericoli sanitari – spiega il presidente Carlo Rienzi – Ordinanze come quella della Regione Lazio scaricano sulla collettività le incapacità dello Stato di far rispettare le norme anti-Covid, e pertanto sono destinate a cadere dinanzi al Tar”.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna