Coronavirus, D’Amato: Lazio, salgono i casi e i decessi

Variante Covid, allarme dalla Francia: alcune mascherine, come quelle artigianali in stoffa, sono inefficaci contro il virus

In salita oggi nel Lazio i nuovi casi positivi e i decessi, in calo ricoveri e terapie intensive. È in sintesi il quadro sul fronte coronavirus tratteggiato dall’assessore alla Sanità Alessio D’Amato. “Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-278) e oltre 16 mila antigenici per un totale di quasi 29 mila test, si registrano 1.281 casi positivi (+181), 61 i decessi (+2) e +3.267 i guariti. Aumentano – ha sottolineato – i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città sono a quota 500″.

Intanto dalla Francia arriva l’allarme sulla variante Covid: alcune mascherine, come quelle artigianali in stoffa, sono inefficaci contro il virus. Per proteggersi è opportuno indossare le FFP2 o quelle chirurgiche.

Secondo il ministro francese della Salute, Olivier Véran, Le uniche mascherine che raccomandiamo di fronte alle varianti del virus sono quelle chirurgiche e le FFP2. – ha spiegato Véran – Qui in Francia la situazione dei contagi relativi alle nuove varianti del virus è decisamente migliore rispetto a quella dei nostri vicini europei, ma abbiamo ancora un tasso di contagio troppo alto per allentare le restrizioni. Il coprifuoco alle 18 resta in vigore su tutto il territorio nazionale e non è escluso il rischio di dover imporre il terzo lockdown dall’inizio dell’emergenza”.

Entrando nel dettaglio della situazione del Lazio “nella Asl Roma 1 sono 193 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventuno casi sono ricoveri. Si registrano dodici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 187 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Novantasei i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tredici decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 – ha detto – sono 140 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 26 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 89 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 131 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie. Nelle province si registrano 515 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 254 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 81, 84, 85 e 100 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone – ha aggiunto – si registrano 134 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 65, 71, 71, 82, 82, 85 e 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 65 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventisei i casi con link a casa di cura a Nepi dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano tre decessi di 76, 83 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 62 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 77 e 92 anni con patologie” ha concluso D’Amato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna