Coronavirus: sindaco Nerola, servono 1980 tamponi e ci salveremo

"Trovando i positivi asintomatici"

Coronavirus, niente mascherine
Coronavirus,

“Vogliamo 1980 tamponi, uno per ogni abitante di Nerola. Solo cosi’ possiamo salvarci, trovando i positivi asintomatici. A casa mia quando una cosa e’ necessaria si trova, quindi non ci sono scuse. Noi siamo qui sacrificati, ma non per questo smetteremo di farci sentire”.

E’ l’appello lanciato da Sabina Granieri, sindaco di Nerola, paese che dall’altro ieri e’ stato messo in isolamento come seconda “zona rossa” del Lazio per via dell’esplosione dei contagi da Coronavirus – 72 in totale – registrata presso la casa di riposo “Maria Immacolata”.

Nel richiedere un tampone per ogni abitante in isolamento, la sindaca si rivolge direttamente a Regione e Asl di competenza, affinche’ effettuino il test a tutti o residenti del Comune alle porte di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna