Covid: Asl Rm3, al via “Scuola sicura”, test a studenti

Si potranno prenotare sino al 31 gennaio

Studenti romani

Con l'”Operazione Scuola sicura” la Asl Rm3 ha avviato oggi una campagna per tamponi rapidi per gli studenti delle medie superiori del litorale romano.

Sino al 31 gennaio ragazzi dai 14 ai 19 anni potranno prenotare il tampone da effettuare in uno dei due drive messi a disposizione dalla azienda sanitaria competente, tra le altre, per le zone di Fiumicino ed Ostia. L’iniziativa e’ stata presentata questa mattina dal commissario straordinario della Asl Roma 3 Giuseppe Quintavalle nel corso di una conferenza stampa. Lo screening e’ rivolto a circa 39mila ragazzi dai 14 ai 19 anni. Sono esclusi dallo speciale percorso i docenti ed il personale scolastico che dovranno seguire le normali procedure. “Gli studenti delle scuole superiori – spiega Quintavalle – su base volontaria potranno effettuare il tampone rapido in uno dei drive in dislocati lungo il litorale. E’ un modo per garantire nella massima sicurezza la ripresa delle lezioni”.

“Gli studenti interessati al test potranno prenotare il tampone rapido in uno dei drive in messi a disposizione dalla Asl Roma 3 semplicemente digitando il proprio codice fiscale su un sito messo a disposizione dalla Regione Lazio che si raggiunge attraverso il percorso internet salutelazio.it – Prenota drive in – Campagna studenti. Non c’e’ bisogno di ricetta medica. Un click dunque e sara’ possibile ottenere il test antigenico rapido senza attese”, informa la Asl. La campagna parte da oggi 4 gennaio e si prolunghera’ fino al 31 gennaio. Gia’ oggi 160 studenti hanno prenotato per Casal Bernocchi e altrettanti per il Forlanini. I drive in dove effettuare il test sono i seguenti: Asl Roma 3: Parcheggio palazzina direzionale Casal Bernocchi e ospedale San Camillo-Forlanini. Nel corso della conferenza stampa il Commissario straordinario della Asl Roma 3 ha affrontato anche la questione del vaccino Covid. “Stiamo procedendo a ritmo spedito nella somministrazione del vaccino Pfizer – ha assicurato Quintavalle – Al momento e’ stato inoculato a circa 1200 operatori sanitari della Asl Roma 3 e 1000 della Asl Roma 4. Non ci siamo fermati neanche il 31 dicembre e il 1 gennaio. Il piano vaccinale di questa prima fase prevede di somministrarlo nell’ordine agli operatori sanitari e sociosanitari inclusi quelli delle RSA e delle case per anziani, poi ancora agli over 80 ricoverati e, infine, agli over 80 seguiti a domicilio dalle strutture sociosanitarie”. Al momento sono 9750 le dosi consegnate alla Asl Roma 3.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna