Covid: cluster indiani, zona rossa in frazione Sabaudia

oltre 80 positivi in comunità. Scatta la Dad su territorio comunale

drive-in tampone auto test covid
(immagine di repertorio)

Pronta l’ordinanza della Regione Lazio per creare una micro zona rossa in località Bella Farnia, frazione di Sabaudia in provincia di Latina.

La decisione, a quanto si apprende, e’ legata al cluster di contagi registrato nella comunita’ Sikh, molto numerosa in tutto l’agro pontino.

“Nella giornata di ieri la Asl di Latina ha realizzato lo screening a Bella Farnia Mare, effettuando tamponi antigenici (cosiddetti rapidi) tra i cittadini di nazionalità indiana” scrive su Facebook il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi. “Da questi sono emersi oltre 80 casi di positività al Covid-19, tutti ulteriormente sottoposti al tampone molecolare per la conferma definitiva del contagio. Il materiale genetico prelevato è stato poi inviato allo Spallanzani di Roma per la valutazione della presenza delle varianti del virus” sottolinea il sindaco assicurando che “l’Amministrazione comunale, con il coordinamento della Prefettura e il pieno supporto della Asl, sta assumendo tutte le misure necessarie per la gestione ed il contenimento: tra queste l’individuazione, già avvenuta nella serata di ieri, di due strutture sul territorio che possano ospitare i contagiati per il tempo necessario alla guarigione”.

Su tutto il comune di Sabaudia, la sindaca, inoltre, diramerà a breve un’ordinanza “a scopo precauzionale” per attivare la dad 3 al 7 maggio su tutto il territorio comunale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna