Covid: Lazio, metà dei casi a Roma, finora età media 45 anni

25 morti e 1.127 casi, 550 nella Capitale

Nel Lazio l’eta’ mediana dei casi finora confermati di Covid-19 e’ di 45 anni, equamente ripartiti tra maschi (48,7%) e femmine (51,4%). I casi confermati da inizio epidemia sono cosi’ distribuiti: il 17,7% nella asl Roma 1, il 21% nella asl Roma 2, l’10,2% nella asl Roma 3. Quindi il 48, 9% dei casi totali e’ stato riscontrato a Roma.

E’ quanto emerge dal monitoraggio Dep – Seresmi. Il 24,9% dei casi confermati e’ stato rilevato nella Provincia di Roma e cosi’ distribuiti: il 5% nella asl Roma 4, il 9,3% nella asl Roma 5 e il 10,6% nella asl Roma 6. Il 9% dei casi poi e’ distribuito nella asl di Frosinone, il 9,5% nella asl di Latina, il 2,9% nella asl di Rieti e il 4,7% nella asl di Viterbo. Il 77,3% e’ stato individuato da attivita’ di screening e il 22,7% da test per sospetto diagnostico.

Il 93,6% dei casi attualmente positivi e’ in isolamento domiciliare, il 5,6% e’ in ricovero ospedaliero e lo 0,7% e’ ricoverato in terapia intensiva. Si registra il 79,9% di guariti e il 2,3% di decessi.

Intanto oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-3.201) e oltre 15 mila antigenici per un totale di oltre 27 mila test, si registrano 1.127 casi positivi (-251), 25 i decessi (=) e +1.140 i guariti. Diminuiscono i casi, i ricoveri e le terapie intensive, mentre sono stabili i decessi.

“Il rapporto tra positivi e tamponi e’ a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale e’ al 4%. I casi a Roma citta’ sono a quota 500”. E’ quanto fa sapere l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio Alessio D’Amato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna