Covid, nuove regole per ingresso in Italia: da oggi tampone e quarantena per arrivi da GB

In vigore anche negli scali romani. Divieto di ingresso, invece, da India, Bangladesh e Sri Lanka per ingresso in Italia

In vigore da oggi, anche negli aeroporti romani di Fiumicino e Ciampino gestiti da Adr, le nuove regole per l’ingresso in Italia dai Paesi dell’Unione Europea e da Stati Uniti, Canada e Giappone con i requisiti del Certificato Verde.

Divieto di ingresso, invece, da India, Bangladesh e Sri Lanka e quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna (Fiumicino e Ciampino sono dotati di apposite aree allestite da Adr in coordinamento con il Ministero della Salute e la Regione Lazio per la somministrazione del test Covid-19), così come prevede la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza che pone, di fatto, misure più restrittive per i Paesi maggiormente colpiti dalla variante Delta.

Di conseguenza, dopo il picco dei contagi registrato in Gran Bretagna, viene pertanto reintrodotto l’obbligo di cinque giorni di quarantena per gli arrivi dal Regno Unito (programmati oggi a Fiumicino quattro voli da Londra. Attesi invece a Ciampino due voli da Londra, uno da Manchester ed un altro da Edimburgo) e prolungato il divieto per gli ingressi da India, Sri Lanka e Bangladesh. Più facile, invece, raggiungere l’Italia dall’Europa e dai Paesi extra Ue. Il Green Pass prevede infatti di essere vaccinati con un farmaco approvato da Ema e Aifa (Pfizer, Astrazeneca, Moderna o Janssen), di risultare negativi a tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore antecedenti al viaggio o di essere guariti dal Covid negli ultimi 180 giorni.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna