Covid: Questura,non autorizzato sit-in IoApro a Montecitorio

"Piazza occupata da altra manifestazione con 100 partecipanti"

La manifestazione lanciata per domani a piazza Montecitorio a ROMA dal movimento “IoApro” “non e’ autorizzata”. Lo comunica la Questura.

“A differenza di quanto affermato e diffuso sui social – si legge in una nota – si segnala che, con formale provvedimento redatto dalla Questura di Roma in data 9 aprile, la piazza di Montecitorio e’ stata formalmente vietata per la giornata di domani ai rappresentanti del movimento “IoApro”, in quanto gia’ concessa e, quindi occupata da un’altra manifestazione regolarmente preavvisata nei giorni precedenti, che si svolgera’ nella stessa fascia oraria con la prevista partecipazione di 100 persone”.

La Questura di Roma sottolinea che “e’ stato diffuso sui social network, l’invito esteso a numerosi gruppi di persone, da parte di rappresentanti del Movimento “IoApro” a partecipare nella giornata di domani” ad una “manifestazione autorizzata” in piazza Montecitorio a sostegno delle “categorie commerciali ed imprenditoriali e “contro le chiusure imposte alle attivita’ commerciali”, aggiungendo che la piazza e’ stata “formalmente vietata”.

La Questura sottolinea che “nel rispetto delle prescrizioni attualmente in vigore in materia di contrasto alla diffusione del virus Sars Covid-19, in conformita’ a quanto disposto dalla normativa che, la piazza in questione puo’ ospitare un numero massimo di 100 manifestanti”. “Pertanto – conclude -, al fine di non generare false informazioni circa la possibilita’ di accedere alla manifestazione nel numero di 20.000 persone cosi’ come annunciato sui social network e per evitare i conseguenti provvedimenti si ribadisce che la manifestazione pubblicizzata non e’ autorizzata”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna