Covid: sequestrati 12 mila tamponi rapidi irregolari a Latina

I dispositivi sono risultati prodotti in Cina e importati in Italia da un'azienda che si trova a Roma tramite un distributore sloveno. 

Oltre 12mila test antigenici rapidi (12.100 per la precisione) irregolari per un valore commerciale di circa 25.000 euro. Sono stati sequestrati dai militari del Nas carabinieri a Latina in un negozio di rivendita di articoli per la casa.

Si trattava di confezioni di dispositivi medico-diagnostici in vitro con irregolarita’ nell’etichettatura.

I tamponi orofaringei, spiega una nota, erano privi di indicazione in lingua italiana sia sull’imballaggio esterno che sul foglio delle istruzioni, obbligatorie per consentirne il corretto utilizzo, come le procedure da adottare, le precauzioni d’uso e le modalita’ di conservazione.

I dispositivi sono risultati prodotti in Cina e importati in Italia da un’azienda che si trova a Roma tramite un distributore sloveno.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna