15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Cts, weekend rossi in tutta Italia come a Natale

Aautomatica appena si supera la soglia dei 250 casi su 100 mila abitanti

I controlli dei carabinieri

Zona rossa automatica appena si supera la soglia dei 250 casi su 100 mila abitanti in 7 giorni e weekend rossi in tutta Italia come durante le vacanze di Natale. Sono i principali suggerimenti forniti dal Comitato tecnico scientifico riunito questa mattina per piu’ di tre ore dopo che il governo ha chiesto di valutare nuove misure in considerazione dell’aumento dei contagi dovuti alle varianti.

Secondo quanto si apprende da fonti del Cts, gli esperti avrebbero detto no a un lockdown nazionale. La strada giusta resta il sistema a fasce e gradualita’, ma tutte le regole, per ogni livello, vanno inasprite. In particolare, gli esperti hanno insistito sull’urgenza di introdurre una zona rossa automatica quando si supera la soglia dei 250 casi. Una zona rossa che sia pero’ totale, rafforzata, con misure stringenti perche’ ad oggi in molte realta’ non e’ cosi’.

Il passaggio in zona rossa (non solo scuole chiuse), ha raccomandato il Cts, deve essere quindi automatico e non a discrezione del governatore come prevede ora il dpcm. Lo scopo e’ riuscire a riprendere il contact tracing che sara’ possibile solo se si raggiungeranno i 50 casi per 100mila in 7 giorni: questa infatti, hanno osservato gli esperti, e’ la soglia minima per un completo tracciamento. Di pari passo, pero’, ha sottolineato il Cts, va estesa il piu’ possibile la vaccinazione per limitare la diffusione delle varianti, sulle quali va anche potenziato il sequenziamento. Le indicazioni date questa mattina dal Comitato tecnico scientifico al governo non sono nuove.

La maggior parte dei suggerimenti sono stati piu’ volte proposti gia’ dallo scorso gennaio, ma sempre inascoltati.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014