Dopo due anni dalla morte Gigi Proietti avrà una tomba al Verano

La tomba sorgerà in un'area sottoposta a vincoli della Sovrintendenza del cimitero storico della capitale

Carlotta Proietti insieme al padre, in una foto pubblicata sul suo profilo Facebook

Il suo volto, la sua voce, la sua arte erano il simbolo di Roma e la città non può dimenticare. Gigi Proietti sarà sepolto, a due anni dalla sua morte, al cimitero del Verano in una tomba nuova costruita per lui. La notizia, dopo lunghe polemiche, è arrivata ieri proprio nel giorno in cui ricorre l’anniversario della sua morte, celebrato con messaggio d’amore dalla figlia.

“Due anni. Non dare retta, non è vero che dopo un po’ fa meno male. Sarà la parte pubblica che mi ha risucchiato l’anima, sarà che più il tempo passa più mi manchi, mi manca ogni cosa. E ho paura che il tempo mi porti via dei pezzetti, che il mio cervello rimuova in automatico, per proteggermi”, scrive sui social Carlotta Proietti.

La tomba sorgerà in un’area sottoposta a vincoli della Sovrintendenza del cimitero storico della capitale e proprio ieri l’Ama ha voluto rendere nota la notizia. “La procedura di cremazione della salma è avvenuta tempestivamente e l’iter per la sepoltura è stato avviato subito dopo la sua morte. Tutte le procedure si stanno svolgendo nel pieno e doveroso rispetto delle volontà della famiglia Proietti, che ha scelto di avere in custodia le ceneri del compianto artista (senza prevedere una sistemazione temporanea all’interno del cimitero del Verano) fino alla realizzazione di un manufatto dedicato, da costruire ex novo, all’interno del Cimitero monumentale”, spiega Ama.

La partecipata capitolina ha poi spiegato che “il 12 maggio 2022, Roma Capitale ha approvato il progetto architettonico del manufatto e la Direzione dei Cimiteri Capitolini è in attesa dell’avvio dei lavori da parte della famiglia Proietti. La tomba sorgerà, come scelto dalle eredi del grande attore, in un’area specifica sottoposta a vincoli della Sovrintendenza del cimitero storico romano”. La notizia della costruzione della nuova tomba per l’attore, icona intramontabile, arriva dopo mesi e mesi di polemiche sulla mancata sepoltura di Proietti e di una querelle tra la famiglia e il Comune, responsabile dei servizi cimiteriali. L’urna dell’attore “temporaneamente” si è detto si troverebbe in Umbria, nel cimitero di Porchiano, dove riposano i genitori, Romano e Giovanna in attesa appunto di tomba che potesse celebrarlo. Ora la notizia che sarà seppellito nella zona nel cimitero monumentale dove ci sono le tombe di illustri artisti e rappresentanti dell’Italia, dalla famiglia Garibaldi a Goffredo Mameli.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna