Fermato l’uomo che ha spinto una donna sotto la metro

Il 47enne ha detto: “Ho sentito delle voci”. La donna ricoverata in gravi condizioni

La metro a Roma

“Ho sentito delle voci… Me lo ha detto Dio”. Si sarebbe giustificato cosi’ l’italiano di 47 anni fermato nella notte dalla polizia con l’accusa di aver spinto una cittadina peruviana sotto a un convoglio della metro B a Roma. Seguito da tempo per problemi psichici, avrebbe farfugliato frasi senza senso agli agenti della squadra mobile che lo hanno bloccato nella casa dove vive con la madre. Sembra che si sia trattato del gesto di un folle che non conosceva la sua vittima.

Nel bollettino medico si sottolinea che la donna e’ “in condizioni di discreta stabilita’ clinica, viene mantenuta in sedazione profonda e assistita nelle funzioni vitali di base (ventilazione meccanica e sostegno farmacologico alla funzione cardiocircolatoria). I medici non hanno riscontrato danni cerebrali e nei prossimi giorni dovra’ essere sottoposta a “revisione chirurgica dell’addome e stabilizzazione delle fratture”.

La metro intanto ha ripreso il regolare servizio dopo che ieri è rimasta bloccata per tre ore.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna